SICUREZZA STRADALE ROVIGO Si chiude il concorso della campagna Vadosicuro con la premiazione di giovedì 17 maggio. Primo premio delle scuole elementari alla Manzoni di Bergantino, delle scuole dell’infanzia alla paritaria di Fiesso Umbertiano 

Fantasia e divertimento per comportarsi bene sulla strada

Baccaglini VW locator

Autorità e rappresentanze del territorio, ma soprattutto i bambini delle scuole dell’infanzia e primaria delle provincia di Rovigo hanno sottolineato il valore del progetto Vadosicuro per l’educazione alla sicurezza. Grande impegno delle classi, anche con il coinvolgimento attivo dei genitori che è stato ricavato con le premiazioni ai lavori più inerenti al progetto 



Rovigo - Educare i bambini al rispetto della persona e delle regole è un impegno a cui sono chiamati tutti gli educatori, la famiglia e la scuola innanzitutto. Alla proposta di partecipare al concorso sul tema della sicurezza stradale e del rispetto delle regole, gli alunni del Polesine hanno risposto con la leggerezza e la gioia che li contraddistingue in ogni attività, ma anche con attenzione, serietà ed impegno. 

Nella mattinata di giovedì 17 maggio gli studenti delle scuole polesane dell’infanzia e primarie che hanno partecipato all’edizione 2018 di Vado sicuro hanno ricevuto il ringraziamento di tutto il territorio per la loro sensibilità verso il tema della sicurezza stradale.

Presenti i rappresentanti dei tanti soggetti che da anni sostengono Vado Sicuro: Claudio Fusco vice prefetto, Vinicio Piasentini vice presidente Provincia di Rovigo, Francesco Rizzo comandante Guardia di Finanza Compagnia di Rovigo, Lucio Renesto Associazione familiari vittime della strada, ispettore superiore Alberto Cappellini  e Assistente Capo Alberto Toffanin polizia stradale per il Veneto sezione di Rovigo, Nicola Di Gesare dei comando provinciale dei Carabinieri, Giovanna Casale per il dipartimento di prevenzione dell’Ulss 5 Polesana, Antonio Argenziano della direzione generale territoriale del Nord-Est, ufficio motorizzazione civile di Verona, sezione di Rovigo.

In rappresentanza del mondo dello sport: Enrico Davì dirigente Nuovo Basket Rovigo, Davide Pasini e Riccardo Loro, atleti di Rugby Rovigo Delta. A fianco della Provincia di Rovigo c’è Adriatic Lng, società che da tempo contribuisce a valorizzare iniziative sportive, culturali ed educative in Polesine.

Anche quest’anno in prima linea nella lotta a favore delle regole ci sono anche, ormai da tantissime edizioni, Centro Commerciale La Fattoria e Italveneta Didattica, a cui si sono aggiunti: Carrozzeria Nico, Infortunistica Consulting, Fisiosport Rhodigium, Castelbeach.

Gli insegnanti delle scuole dell’infanzia e primarie sono attivi, pieni di idee e di entusiasmo. E così, guidano i loro piccoli studenti nella realizzazione di lavori fantasiosi e al tempo stesso curati nei particolari, minuziosi nelle tecniche utilizzate, per far sì che il messaggio sulla sicurezza stradale passi attraverso il divertimento e la creatività.

“I bambini - spiega Susanna Pelà, della scuola dell’Infanzia di Castelguglielmo - hanno realizzato un librone cellulare ed hanno collaborato con i loro disegni alle illustrazioni della filastrocca inventata, che mette in evidenza i "buoni" comportamenti nelle diverse situazioni sulla strada”.

Coinvolti anche i genitori invece nel bellissimo Tg realizzato dalla scuola dell’Infanzia di Fratta Polesine, con servizi giornalisti che hanno visto protagonisti non solo i bambini e le insegnanti, ma anche le mamme e i papà.

I bambini più piccoli hanno davvero dato il meglio: video, cartelloni, plastici ricchi di particolari, vere e proprie opere d’arte, realizzazioni a volte sorprendenti, se si pensa all’età degli autori, che grazie all’entusiasmo delle loro brave insegnanti hanno saputo realizzare lavori di grande precisione e fantasia. 

Momento di entusiasmo incontenibile quando i bimbi della scuola dell'infanzia Maria Immacolata di Fiesso Umbertiano si sono esibiti in una canzone rap da loro composta, un invito in chiave divertente a rispettare le regole della strada. Il brano si intitola Il cellulare non usare più finché guidi e per la sua realizzazione i piccoli rappers si sono avvalsi della collaborazione delle loro famiglie e del Dj Lucchino.

Per le scuole d’infanzia il primo premio da 250 euro se lo è aggiudicato la paritaria Maria Immacolata di Fiesso Umbertiano, il secondo da 200 euro la scuola Suor Giuseppina Vecchiato Fratta Polesine ed il terzo premio da 150 euro le scuole Vittorino da Feltre di Castelguglielmo e Bottoni di Papozze. Il buono acquisto da 100 euro la scuola dell'Infanzia De Amicis di Ca' Zen di Lusia, De Amicis di Occhiobello, Principe di Napoli di Rovigo, l’infanzia di Fenil del Turco, Ficarolo e di Oca Marina a Taglio di Po. 

Per le scuole primarie invece il primo premio di 250 euro è andato alla Manzoni di Bergantino ed il terzo da 150 euro a sei scuole: De Amicis di Ceneselli, Dell'Amicizia di Mardimago, primaria di San Bellino, Mazzini di Villanova del Ghebbo, la Pighin di Lusia e Samuele Donatoni di Rovigo. 

Il buono acquisto da 100 euro è andato alla primaria Duca D'Aosta di Rovigo, Stella di Taglio di Po, Carducci di Occhiobello, San Giovanni Boscolo Oca di Taglio di Po, Martiri della Libertà di Pincara, Pascoli di Taglio di Po, Pascoli di Rovigo, Vittorino da Feltre Castelguglielmo, di Guarda Veneta, Aldo Moro di Boara Polesine e Maria Montessori di San Martino di Venezze. 

17 maggio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Strenne in Piazza Natale 2018

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento