COMUNE ROVIGO Matteo Masin ha chiesto all'assessore Antonio Saccardin di controllare i termini del comodato della gestione dell'ex ospedale Psichiatrico e relativo parco poiché l’associazione sta facendo pagare l’entrata 

Ex ospedale psichiatrico, si paga il biglietto. “E le entrate gratuite?”

Confartigianato evento 21 novembre 2018

7, 50 euro per il parco e 15 euro anche con i relativi padiglioni: queste le cifre che l’associazione “I luoghi dell’abbandono” starebbe facendo pagare ai visitatori dell'ex ospedale Psichiatrico secondo il consigliere Matteo Masin che invece ricorda come ci dovrebbero essere du visite al mese gratuite come previsto dal comodato d’uso 



Rovigo - Sembra non essere rispettata la concessione in comodato dell’ex manicomio di Granzette da parte dell’associazione culturale di Povolaro (Vicenza), denominata “I luoghi dell’abbandono”.

A sollevare il problema in consiglio comunale il 29 giugno è stato il consigliere Matteo Masin che ha chiesto all'assessore Antonio Saccardin di controllare i termini del comodato della gestione “in quanto mi risulta che non siano garantite le due visite gratuite al mese come previsto, anzi viene messa a pagamento sia l’entrata al parco a 7,50 euro che per i padiglioni a 15 euro”. 

L’azienda sanitaria negli anni aveva tentato di sviluppare un accordo con l’amministrazione provinciale, comunale ed associazioni varie per la gestione del parco, sottoscrivendo anche un accordo nel 2014, poi disatteso per mancanza di disponibilità economica. L’Ulss, costretta a sostenere spese annuali per lo sfalcio dell’erba e la manutenzione dell’area, ha pubblicato un avviso pubblico di concessione in comodato dell’immobile per un anno, rinnovabile, a fronte della richiesta di un investimento minimo di 20mila euro. Solo “I luoghi dell’abbandono” ha partecipato e si è aggiudicata la concessione.

“Non trovo giusto che un’associazione di fuori venga qui a fare business in un luogo bene di tutti. - afferma Masin - Chiedo al Comune di controllare i termini del comodato d’uso e di sorvegliare almeno sul rispetto della doppia apertura mensile gratuita. Continuo a pensare che sarebbe stato meglio trovare un accordo con le associazioni ambientaliste che avrebbero ben volentieri tenuto in ordine il parco e lasciato libero l’accesso ai cittadini”.

L’assessore Antonio Saccardin ha spiegato come il Comune “aveva già fatto una convenzione con la Provincia e l’Ulss per la gestione del parco, ma nessuno aveva i soldi da metterci per la manutenzione e così la convenzione decadde. Abbiamo fatto cinque tentativi, anche parlando con le associazioni ambientaliste che erano disponibili ad un accordo, ma il discorso era sempre lo stesso, non c’erano i soldi necessari”. 

Sul tema ha parlato anche il sindaco Massimo Bergamin il quale ha informato il consigliere Masin di aver ricevuto un messaggio dal presidente dell’associazione I luoghi dell’abbandono che gli ha chiesto un incontro per presentarsi e presentare le attività che l’associazione andrà a fare, “sarà mia cura aggiornavi dopo l’incontro” afferma.

30 giugno 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

ebook baseball

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento