TAGLIO DI PO Il consigliere regionale, assieme a Diego Crivellari e al sindaco Francesco Siviero, parlerà il 3 luglio nella sala consiliare tagliolese delle criticità del nuovo testo che riguarderà anche il Parco del Delta

Azzalin: “Veneto unica Regione dove decide tutto Zaia”

Baccaglini VW Service
Il parco del Delta del Po si appresta a diventare interregionale. Nel frattempo per il Delta del Po ci pensa il presidente della Regione Luca Zaia, una sorta di commissariamento ad interim


Taglio di Po - E’ la nuova legge regionale sui parchi il tema dell'incontro promosso dal gruppo democratico martedì 3 luglio alle 21 nella sala consiliare di Taglio di Po. Alla serata che sarà introdotta dal sindaco Francesco Siviero, prenderà parte l’ex onorevole del Pd, Diego Crivellari e il consigliere regionale del medesimo partito, Graziano Azzalin.

Proprio lui è molto critico nei confronti del presidente della Regione Veneto: “Da paroni a casa nostra a paroni a casa tua. Potrebbe essere il nuovo slogan di Zaia e che sicuramente ha ispirato questo provvedimento - spiega Azzalin che illustrerà nel dettaglio il provvedimento di cui è stato relatore per la minoranza - È una legge che dà un potere mai visto al governatore, non ha uguali nel panorama italiano e presenta numerose criticità. Ma, visto che adesso dovrà essere applicata, è necessario che i territori siano informati al meglio per ritagliarsi un ruolo da protagonisti. Anche se non sarà semplice. Il Veneto diventa l’unica Regione dove il presidente potrà nominare la maggioranza del Consiglio oltre al presidente del Parco, mentre la Giunta sceglierà i rappresentanti della Comunità. Praticamente è stato istituzionalizzato il commissariamento con una ‘leggina’ sulla governance in quanto i commissariamenti veri e propri non potevano essere più prorogati”.
1 luglio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento