SCUOLA ROVIGO E' terminato venerdì 13 luglio l'iniziativa che si è tenuta nella secondaria di primo grado dell’Istituto comprensivo Rovigo 3 che ha aiutato i ragazzi ad incrementare le loro conoscenze con la lingua inglese

Il City Camp delle Casalini centra il “target”

Baccaglini VW locator

Il Camp è terminato con un “Final show” in cui i ragazzi si sono cimentati in qualità di attori provetti, recitando in lingua inglese nel teatro parrocchiale di San Bortolo, con la presenza dei familiari ed amici. A conclusione c'è stato un piccolo rinfresco conviviale di congedo



ROVIGO - Ancora una volta la scuola secondaria di primo grado “Casalini” ha centrato il suo “target”. Dal 2 al 13 luglio si è tenuto il City Camp, il cui impianto culturale ed educativo vede la lingua straniera come indispensabile strumento di comunicazione internazionale ed interculturale. Coordinato dalla camp director, Federica Pavarin e dall’assistant Valeria Beltrame, con la partecipazione di ragazze e ragazzi provenienti dalle varie scuole del centro città di Rovigo e della periferia, frequentanti la 4° e 5° classe della scuola primaria e 1°, 2° e 3° classe della scuola secondaria di primo grado. 

Dopo cinque anni di successo, per l’edizione 2018, si è anche ottenuto il patrocinio dal Comune di Rovigo che ha riconosciuto la valenza dell’apprendimento delle lingue straniere attraverso metodologie innovative e dell’interculturalità tra i giovani.

Il City Camp promuove il potenziamento della lingua inglese poiché le attività sia didattiche che culturali e ludiche sono tenute da “trainee tutors” provenienti da paesi anglofoni che attuano un approccio umanistico affettivo dato che offre il grande vantaggio di motivare la volontà di apprendere e fissare l’esperienza nella memoria a lungo termine, stimolando la sinergia tra discente e docente. L’incontro con queste figure al Camp ha motivato i ragazzi ad aprirsi a nuove esperienze e ad usare la lingua inglese come reale strumento di comunicazione. Quest’anno sono arrivate quattro tutor: Emily dal Michigan (Usa), Sydney da New York (Usa), Susannah da Londra (Inghilterra) e Sadie dallo Utah (Usa).

Il camp iniziava con l’accoglienza alle 8, warm up alle 8.30 e poi alle 9 attività in classe e all’esterno, come per esempio water games, competition, scavenger hunt, chants and dances, cup song, talent show, yoga, process drama, per ultimare poi con il cool down circle alle 16.30.

Le “trainee tutors” erano supportate da helper italiani molto dinamici e creativi, in gran parte provenienti dalla scuola secondaria di secondo grado di Rovigo: Barbara e Anna (liceo linguistico), Caterina (liceo scientifico – impegnata anche nell’alternanza scuola-lavoro) ed Alessandro (università di Ferrara).

Venerdì 13 luglio alle 17, il City Camp è terminato con un “Final show” in cui i ragazzi si sono cimentati in qualità di attori provetti, recitando in lingua inglese nel teatro parrocchiale di San Bortolo, con la presenza dei familiari ed amici. A conclusione c'è stato un piccolo rinfresco conviviale di congedo.

13 luglio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

ebook baseball

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento