SANITA’ ADRIA (ROVIGO) Venerdì 13 luglio in piazza Cavour, davanti al teatro comunale, si è tenuto un flash mob contro la chiusura del punto nascita

Le mamme devono poter partorire vicino a casa. E' flash mob

Baccaglini VW locator
Riuniti tutti in piazza Cavour, chi con un palloncino rosa chi con un passeggino per dire chiaramente No alla chiusura del punto nascite dell’ospedale cittadino: questo il flash mob ideato da Anita Galimberti e lanciato assieme alle colleghe ostetriche dell’ospedale


Adria (Ro) - Mamme con bambini, ostetriche, ma anche cittadini e l’amministrazione comunale, con il sindaco Omar Barbierato in prima linea, tutti con un passeggino o una carrozzina vuota. 

Questo è quello che è successo venerdì 13 luglio alle ore 19 in piazza Cavour ad Adria davanti al teatro comunale dove un centinaio di cittadini si sono riuniti in modo silente e civile per dire No alla chiusura del punto nascite dell’ospedale cittadino. 

Ad annunciare l’iniziativa nei giorni scorsi sono le stesse ostetriche del reparto, con Anita Galimberti regista dell’evento, libera cittadina senza tessere elettorali, che ha lanciato un appello alla cittadinanza facendo rimbalzare l’Sos sui social. 



Tante mamme e bambini che per l’occasione si sono messi a gonfiare dei palloncini rosa, colore della maternità, e restare insieme con un girotondo.
13 luglio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

ebook baseball

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento