INCIDENTE MORTALE ADRIA Tragico schianto nella notte sul ponte Chieppara all'uscita della città etrusca. Perde la vita Aldo De Rossi di 41 anni medico chirurgo alla Casa di cura di Porto Viro

Moto contro il guard rail: morto con la figlia sul sellino

Baccaglini VW locator

È stato un venerdì di sangue quello di ieri in Polesine. Oltre allo schianto in moto poche ore prima la morte di un carabiniere in Transpolesana (LEGGI ARTICOLO), un incidente sul lavoro nella mattinata a Monselice (LEGGI ARTICOLO) e un incidente in auto nel tardo pomeriggio che ha visto coinvolto un 19enne (LEGGI ARTICOLO)


ADRIA (ROVIGO) - Ancora una tragedia in un weekend martoriato per il Polesine. Un giovane padre, Alde De Rossi di 41 anni, conosciutissimo in città, medico alla Casa di cura di Porto Viro, stava rincasando con la figlia poco più che undicenne sul sellino posteriore della motocicletta, quando, per cause ancora da stabilire, ha perso il controllo del mezzo ed ha rovinosamente terminato la corsa contro il guard rail di ponte Chieppara.

L’intervento dei sanitari ha consentito di rimanere in vita fino al trasporto in ospedale dove poco dopo è stata dichiarata la morte cerebrale. Una seconda ambulanza è intervenuta per portare soccorsi alla figlia.

De Rossi era un medico endoscopista presso la Casa di cura privata di Porto Viro.

Sul luogo della tragedia, avvenuta poco dopo mezzanotte, sono intervenuti i carabinieri.

Struggente il ricordo di una amica e collega di De Rossi che scrive: Tu eri l’esempio da seguire, un medico che non lo fa per “professione” ma per “ missione”. Ti contraddistinguevi per la tua disponibilità, la tua umanità, gentilezza... insomma avevi un cuore grande e probabilmente non eri fatto per questo mondo pieno di cattiveria!! Aldo de Rossi lascerai un vuoto incolmabile nella tua famiglia ma anche tra noi colleghi. Un abbraccio".

Stefano Mazzuccato, amministratore delegato della struttura sanitaria di Porto Viro lo ricorda cosi: "La scomparsa del chirurgo ed endoscopista presso casa di cura Madonna della salute Aldo de Rossi ci coglie di sorpresa. Lavorava con noi dal 2004 ed era nato nel 1976. Una persona squisita e un ottimo professionista con delle doti umane che gli consentivano di mettere a proprio agio pazienti e colleghi. Per la casa di cura è una grande perdita. Credo, sinceramente che  il dottor De Rossi abbia interpretato al meglio quella che per noi della "Madonna della salute" è una missione: essere persone al servizio di altre persone".
14 luglio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

ebook baseball

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento