COMUNE ROVIGO Il consigliere comunale Matteo Masin ha proposto una interrogazione sulla presenza di uno statuto comunale di videosorveglianza

Per le telecamere in città serve il regolamento 

Baccaglini VW locator

La videosorveglianza senza un regolamento non può essere applicata: lo evidenzia il consigliere comunale Matteo Masin che in occasione del consiglio comunale ha presentato una interrogazione in merito 



ROVIGO - Il comune di Rovigo ha adottato un regolamento che disciplini l’esercizio della videosorveglianza? Questa la domanda che il consigliere comunale Matteo Masin ha posto all’assessore alla sicurezza Stefano Falconi durante il consiglio comunale di giovedì 26 luglio. 

“Il regolamento di Polizia urbana è inapplicabile - evidenzia - per carenza di personale e non ci sarebbe possibilità di perseguire con sanzioni certi comportamenti, se non ci si affidasse alla videosorveglianza. Videosorveglianza che non potrebbe essere applicata, in mancanza di un regolamento, che dovrebbe garantire la normativa sulla privacy”.  

Il regolamento stando alle parole di Masin non dovrebbe esserci. “Il Comune di Rovigo si è dotato di una regolamento che disciplini l’esercizio della videosorveglianza garantendo il trattamento dei dati personali ai sensi della normativa di legge? – chiede Masin - Gli interessati devono essere sempre informati che stanno per accedere ad un’area videosorvegliata ed oltre al cartello, il provvedimento del garante della privacy prevede altre disposizioni: individuazione del responsabile del trattamento dati, incaricati ad accedere alle telecamere, finalità e durata massima della conservazione dei dati, ecc. In assenza di regolamento, a Rovigo, si dovrebbero spegnere le telecamere”.

“Il Comandante era rimasto in aula, ma non ha saputo rispondere e quindi l’assessore Falconi ha chiesto di poter approfondire” conclude.

27 luglio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

ebook baseball

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento