WEST NILE ROVIGO Matteo Masin consigliere comunale di Coscienza comune: amministrazioni, Regione e Ulss devono fare la propria parte

“Contro le zanzare divisione dei compiti coordinata”

Confartigianato Polesine 11 dicembre 2018

Prevenzione larvicida a carico della Regione garantito a tutti nello stesso periodo (inizio primavera) e riduzione delle fonti di pericolo da parte dei Comuni è la ricetta per evitare il propagarsi della West Nile ed evitare anche la psicosi da parte della popolazione


ROVIGO – Per affrontare l'emergenza West Nile e ridurre la possibilità di contagio, ognuno deve fare la propria parte. Il consigliere comunale, Matteo Masin interviene sull'incontro di venerdì 10 agosto in Consiglio con il direttore dell'Ulss 5 Polesana, Antonio Compostella: “Volendo credere alla possibilità di collaborazione tra sindaci e Regione – dice Masin – direi che, come suggeriva Compostella, tutti devono fare la loro parte. Quindi i Comuni farsi carico delle spese per iniziative atte a ridurre le fonti di pericolo come ristagno e proliferazione delle zanzare (pulizia delle caditoie e bonifica aree incolte), la Regione farsi carico della prevenzione larvicida (un trattamento “di base”, uguale in ogni area, garantito a tutti nello stesso periodo ad inizio primavera in modo da avere il massimo risultato)”. Secondo il consigliere comunale si può anche discutere su chi possa/debba fare un secondo intervento a fine estate e inizio autunno per eliminare le zanzare gravide ma “gli interventi debbono essere strutturali, non “una tantum, legati all'effetto del momento: ad esempio la pulizia delle caditoie non può essere “ogni tanto”, deve essere con cadenza almeno semestrale, altrimenti sono soldi buttati”. Masin spiega questo trattamento si rivela utile anche per la prevenzione larvicida, oltre ad evitare allagamenti nelle sempre più frequenti e copiose precipitazioni. 

 

12 agosto 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

DOMINA fuori tutto

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento