CALCIO SERIE D ADRIA (ROVIGO) Michael Pagan, capitano dell’Adriese, all’esordio in campionato contro la Clodiense Chioggia, vuole sconfiggere i sottomarini

Capitan Pagan: “Siamo carichi per partire nella maniera giusta” 

Alberto Ballarin capitano della Clodiense e Michael Pagan capitano dell'Adriese. Si ritroveranno ancora contro alla prima di campionato domenica 16 settembre
Baccaglini VW locator

Il giovane centrocampista classe ’81 da questa stagione ha una responsabilità in più, Michael Pagan è il capitano dell’Adriese. Domenica la sfida con Chioggia che ha il sapore di una rivincita “Uscire sconfitti dalla Coppa Italia, mi ha dato fastidio”


ADRIA (Ro) - “Avere la fascia di capitano significa avere una grossa responsabilità ed è una bella soddisfazione ma tanti potrebbero portarla, come Marangon per le sue qualità tecniche personali, o Motti per la sua esperienza. Sono molto contento di giocare in questa squadra e di essere il capitano di questo gruppo: essere capitano inoltre pesa molto.” Inizia così, Michael Pagan, capitano dell’Adriese, autore della terza rete, nell’amichevole contro il Cartigliano, che indossa la maglia del club del patron di Luciano Scantamburlo, dalla scorsa stagione, e da questa annata porta anche la fascia da capitano, motivo d’orgoglio maggiore, per il giovane centrocampista con cui ha trovato perfettamente l’intesa.

Nella sua carriera ha vestito inoltre la casacca del Chioggia, del Valenzana Mado, della Virtus Vecomp, della Liventina, del Valdagno, e dell’Abano, ed ogni esperienza ha lasciato nel calciatore dei segni positivi, portandolo al ragazzo di oggi: “Ho cominciato nel settore giovanile del Padova, dove sono rimasto dieci anni, ed ho imparato molto, ma quando sono passato alle squadre maggiori ho imparato ancora di più. Le mie migliori annate sono state quelle con la Virtus Vecomp, con l’Abano e l’ultima con l’Adriese, dove ho raggiunto traguardi importanti e sono cresciuto molto diventando il centrocampista che sono oggi. Quest’estate la società inoltre ha voluto tenermi ed il rapporto è continuato, dopo che abbiamo raggiunto i playoff nell’ultimo campionato.”

La prima avversaria nel torneo sarà ancora la Clodiense di Gianluca Mattiazzi e Alberto Ballarin, che ha eliminato gli etruschi nel turno di Coppa Italia (LEGGI ARTICOLO), ed oltre ad esserci voglia di ottenere un successo finale, il capitano vuole cominciare nel miglior modo possibile il torneo: “Nella Clodiense ho fatto venti partite al mio primo anno in Serie D e mi sono trovato bene, anche se ero più giovane e meno maturo. Uscire sconfitti dalla Coppa Italia, mi ha dato fastidio, e mi è rimasta l’amarezza addosso, ma adesso siamo carichi per partire nella maniera giusta, contro una squadra che nella scorsa sfida aveva maggiore condizione atletica. Dovremo affrontarli più brillantemente perché possiedono giocatori esperti e conoscitori della categoria: il mister, Gianluca Mattiazzi è un ottimo allenatore, e penso di avergli dato delle soddisfazioni con le mie prestazioni, mentre Alberto Ballarin, è molto bravo, inoltre sono suo amico. Sono molto contento di affrontarli ancora perché troverò davanti dei volti che conosco e sarò molto emozionato a vederli di nuovo.”

Andrea Rizzatello

 

12 settembre 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento