BASEBALL SOFTBALL ROVIGO Giovedì 13 settembre è stata approvata la delibera per la convenzione tra la società rossoblù e il Comune per l’utilizzo dell’impianto di viale Vittorio Veneto

Passo decisivo in consiglio, il batti e corri ha un campo

Andrea Bimbatti e Lucio Taschin quando erano cominciati i lavori degli spogliatoi nel 2013
Baseball 730x90

La fine di una grottesca storia che aveva fatto vergognare la Rovigo sportiva. Una serie di errori pacchiani nella progettazione del campo e le varie “pezze” messe a più riprese non hanno fatto che complicare l’iter. Giovedì 13 settembre forse la parola fine, convenzione firmata con il Comune per i prossimi 25 anni, finanziamento della Fondazione Cariparo per il completamento degli spogliatoi che può procedere senza intoppi. I rossoblù attendevano dal 2009. Assurdo.

Leggi l’articolo del 2017
Leggi l’articolo del 2016
Leggi l'articolo sui lavori degli spogliatoi Settembre 2013
Leggi l'articolo sui lavori degli spogliatoi 16 Agosto 2013
Leggi l'articolo sui lavori degli spogliatoi Agosto 2013
leggi l'articolo sulla conferenza stampa del 28 dic 2012
leggi la replica degli assessori Piscopo e Bimbatti
leggi l'articolo sui lavori di primavera 2012 al campo di baseball
leggi l'articolo sull'ultimatum della Fibs di marzo 2012
leggi l'articolo di agosto 2011
leggi l'articolo di luglio 2011
leggi l'articolo di dicembre 2010
leggi l'articolo di marzo 2010


 

ROVIGO - Stavano aspettando dal 2009, una barzelletta che aveva fatto il giro dell’italia del batti e corri. C’era anche chi aveva invocato l’intervento di Striscia la Notizia. Alcuni avevano ipotizzato una passeggiata sotto il Comune di Rovigo con un accappatoio. Il perchè? Il Baseball e Softball Rovigo da quando si è trasferito nel nuovo impianto di via Vittorio Veneto è senza servizi igienici e spogliatoi. Se vi sembra una cosa normale prevedere di costruire un impianto sportivo senza dare la possibilità ad atleti, di ogni età e sesso, arbitri, ed allenatori, di potersi fare una sana doccia dopo una partita in piena estate, a Rovigo lo è.

Un caso vergognoso. Atto formale in consiglio comunale giovedì 13 settembre 2018 (duemiladiciotto, avete capito bene). Approvata la convenzione tra Comune e la società rossoblù presieduta da Alessandro Boniolo, l’impianto di via Vittorio Veneto sarà gestito dal Baseball e Softball Rovigo per i prossimi 25 anni. Convenzione che spiana la strada al contributo della Fondazione Cariparo (e per fortuna che c’è) per l’ultimazione della struttura. Gli spogliatoi ci sono, ma mancano gli allacciamenti. 

Tutta l’aula ha votato favorevolmente, tre soli gli astenuti. Una soluzione che porta il timbro dell’assessore allo Sport Andrea Bimbatti, un atto doveroso nei confronti di una società che ha dovuto anche rinunciare alla Serie A per la mancanza di una struttura inomologabile in qualsiasi sport senza gli spogliatoi. Per il campionato 2019 finalmente i bambini, e più grandi del batti e corri, potranno farsi una doccia. Incredibile, ma vero.

Giorgio Achilli

 

 

13 settembre 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Baccaglini VW locator

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento