AZIENDA ZERO ROVIGO Patrizia Bartelle consigliere regionale del Movimento 5 stelle solleva il caso GSAZero

Problema costi in sanità, interviene la pentastellata 

Strenne in Piazza Natale 2018

Attacco frontale al Governo del Veneto di Patrizia Bartelle: “Azienda zero spende i soldi nostri e costringe la Regione a spendere altre risorse economiche per votare un doppio bilancio, quello della Gsa”


VENEZIA - “Il bilancio di Azienda zero è di fatto il bilancio della Gestione sanitaria accentrata“. Ad evidenziare la questione la consigliera penta stellata Patrizia Bartelle  che spiega” per capirne la motivazione riporto un passo della delibera di giunta: "per tener conto delle esigenze operative emerse in sede di chiusura dell'esercizio e alla luce anche di interlocuzioni informali con il ministero dell'Economia, è emersa l'opportunità di meglio definire le disposizioni relative al bilancio di Azienda zero quale ente del servizio sanitario regionale che svolge anche le funzioni di Gsa".

“Parole, dalle quali si deduce che non c'era alcun bisogno di fare Azienda zero, per lo Stato che ci mette i soldi sarebbe bastato incaricare qualcuno che fungesse da Gsa. Poteva essere Zaia, la stessa giunta, Coletto, il dirigente regionale alla Sanità, perfino Mantoan.- Incalza ironicamente la consigliera - Se ne ricava che Azienda zero è un bel giocattolo costruito per baloccare qualcuno, e non un modo per razionalizzare la spesa. La controprova? Vediamo quanto ci è costata finora Azienda zero... 56 milioni di euro del Fsn per il proprio funzionamento, più 7,5 milioni per la sede di condominio Foscolo, più i soldi per 30 dipendenti in distacco da altre amministrazioni (che si spera sostituiti per non penalizzare la qualità dei servizi resi), più i soldi per 13  collaboratori  con contratto di borsa di studio o con incarico libero professionale. Tredici professionisti per i quali non è chiaro se sono stati nominati o selezionati in seguito ad evidenza pubblica. Insomma - continua Bartelle. In attesa di farci risparmiare, azienda zero spende i soldi nostri e costringe la Regione a spendere altre risorse economiche per votare un doppio bilancio, quello della Gsa. Non si faceva prima a fondare la GsaZero? Ci costava meno e si votava un bilancio unico. Ad maiora, caro assessore Coletto”.

 

 

14 settembre 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

DOMINA fuori tutto

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento