VOLLEY MASCHILE COPPA VENETO ROVIGO Vittoria facile per l’Alva Inox Delta Porto Viro che liquida la pratica Montecchio con un perentorio 3-0  (25-19, 25-9, 27-25)

Buona anche la seconda

Baccaglini VW locator

Tutto semplice il Delta Volley che vince anche il secondo confronto di Coppa Veneto. Massimo Zambonin, tecnico dell'Alva Inox: “Siamo stati molto fallosi all'inizia, abbiamo fatto fatica ad entrare in partita, forse pagando anche i carichi di lavoro di questa settimana e l'amichevole di giovedì. Poi, però, siamo riusciti ad esprimerci al meglio, vincendo bene il primo set in rimonta e dominando il secondo. Nel terzo siamo andati di nuovo sotto, ma siamo usciti a rimetterci in carreggiata soprattutto grazie ai nostri giocatori più rappresentativi. La squadra ha dimostrato un gran carattere, penso sia una vittoria pienamente meritata”.


PORTO VIRO (RO) - L'Alva Inox Delta Volley supera 3-0 il Sol Lucernari Montecchio Maggiore e si issa al primo posto del girone B di Coppa Veneto. Vittoria meritata quella dei nerofucsia, capaci di rimediare ad una brutta partenza (1-7) nel primo set e alla fuga vicentina (11-18) nel terzo. Nel mezzo una seconda frazione letteralmente dominata (25-9), segno che c'è ancora molto da migliorare, ma l'Alva Inox ha tutte le carte in regola per essere assoluta protagonista anche quest'anno.

Porto Viro in campo con Vanini alzatore e Bellini opposto, Arienti e Luisetto centrali, Cuda e Dordei schiacciatori, Lamprecht libero uno. Luigi Schiavon, tecnico di Montecchio, si affida a Zivojinovic-Cortese in diagonale, Frizzarin e Franchetti al centro, Bertelle e Mancin di banda, primo libero Battocchio. Arbitrano l'incontro Silvia Raunich di Venezia e Alessandra Pilati di Rovigo.

Sprint iniziale di Montecchio sulla battuta di Frizzarin (0-4). Quando Bertelle fa 1-7, coach Zambonin deve intervenire con un time, visto che il Delta non ha ancora messo giù il primo pallone in attacco. Ecco la reazione con Bellini (3-8) e Dordei (5-9), poi due errori di Montecchio (dentro Flemma per Cortese), in mezzo un ace dello stesso Bellini: 8-9, time Schiavon. Spara out Flemma (10-10), Arienti su palla vagante sigla il sorpasso (11-10). Si sprecano le battute sbagliate, Arienti ne piazza una profonda in campo e porta il vantaggio a più due (13-11). Squillo di Dordei (17-15), ancora in evidenza Arienti, prima a muro (17-14), quindi al servizio (21-17, Roncari rileva Mancin tra le fila vicentine). Bellini macina con continuità in attacco (22-17), ma è sempre Arienti a finire sugli scudi (ace del 23-17). La ciliegina sulla torta è una gran giocata sull'asse Vanini-Luisetto: 25-19, 1-0 Delta. Il Sol Lucernari comincia il secondo set con Flemma e il secondo libero Mariotto, Porto Viro, invece, riparte dal solito implacabile Arienti in battuta (0-2). Muro di Dordei (5-2), ace di Cuda (6-2), vola Dordei da posto quattro (7-2) ed è time out per coach Schiavon. Prosegue la fuga nerofucsia grazie ai muri di Dordei e di Bellini (9-3), ancora Dordei per il 10-3, ancora Bellini (due ace) per il 12-4 e il 13-4. Si fa sentire a muro anche Arienti (15-4 e 16-4, secondo time Montecchio che intanto ha sostituito Franchetti con Detogni). Rossicchia qualcosa Montecchio sulla battuta di Bertelle (17-7, per l'Alva Inox Bernardi al posto di Dordei), ma Bellini, Cuda e Luisetto spezzano sul nascere la rimonta berica (20-7, dentro Maniero per Cuda, mentre Fregnan si alterna con Lamprecht in seconda linea). Pilota automatico inserito, c'è spazio anche per un ace di Vanini (24-8) prima del sipario: 25-9. Terzo set, il Delta si affida a Trolese e Maniero (out Arienti e Bellini). Squadre vicine in apertura, poi prende coraggio Montecchio (4-9 Cortese , time out Zambonin). Porto Viro è imprecisa, quasi svogliata a tratti, Mancin e Cortese ne approfittano per lanciare la corsa del Sol Lucernari (5-12). Maniero si dà un gran da fare, sussulto di Cuda al servizio (11-15), non basta a riavvicinare gli ospiti, di nuovo lontani dopo un paio di errori nerofucsia (11-18). Guai a dare per morta la squadra di casa, però: Dordei accorcia il gap a meno tre (17-20, time Montecchio), capitan Cuda lo riduce a meno due (20-22, nel frattempo Arienti ha sostituito Trolese), poi sgancia due missili in battuta che valgono la (ormai insperata) parità (23-23). Vantaggi, l'Alva Inox prende il comando nel momento clou, Maniero e Dordei si trasformano negli eroi di giornata: 27-25, 3-0 Delta.

Alva Inox Delta Volley-Sol Lucernari Montecchio Maggiore 3-0 (25-19, 25-9, 27-25)

Battute punto/errori: Delta 13/13, Montecchio 2/16; Ricezione: Delta 69%, Montecchio 33%; Attacco: Delta 45%, Montecchio 38%; Muri punto: Delta 6, Montecchio 4.

Alva Inox Delta Volley: Dordei 12, Cuda 11, Arienti 10, Bellini 9, Luisetto e Maniero 5, Vanini 2, Trolese e Bernardi 0, Bosetti NE; liberi: Lamprecht e Fregnan. Coach: Massimo Zambonin.

Sol Lucernari Montecchio Maggiore: Mancin 9, Cortese 7, Bertelle 6, Franchetti 4, Frizzarin 3, Flemma 2, Zivojinovic 1, Roncari De Fortunato e Detogni 0, Marcassoli NE; liberi Battocchio e Mariotto. Coach: Luigi Schiavon.

 

 

16 settembre 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Confartigianato evento 21 novembre 2018

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento