IL TEATRO SIAMO NOI Ritorna sul palcoscenico la seconda parte del progetto ideato dal Comitato Teatro Ballarin con La Tartaruga, la Regione Veneto, Fondazione Cariparo ed il comune di Lendinara

Le migliori compagnie del Veneto di Teatroragazzi a Lendinara

DOMINA fuori tutto
Anteprima il 28 settembre con Blackout: rullo di tamburi per “Il teatro siamo noi”, il progetto che porta a teatro bambini, ragazzi, scuole e famiglie. Proposto dall’associazione culturale La Tartaruga e ideato dal Comitato Teatro Ballarin di Lendinara proprio per il teatro comunale della città. Gode del finanziamento di Fondazione Cassa di risparmio di Padova e Rovigo, in compartecipazione al Comune e alla Regione Veneto. Dal 7 ottobre al 2 dicembre gli spettacoli delle migliori compagnie teatrali di teatroragazzi con le seziomi “Il teatro Ballarin con le famiglie” e “Fiabe in biblioteca”. Il progetto “Il teatro siamo noi” diventa un concorso a premi sul tema del teatro ragazzi e degli spettacoli in rassegna.



Lendinara - Le migliori compagnie di teatroragazzi del Veneto, per un totale di sei appuntamenti di spettacoli gratuiti che vanno dal 28 settembre al 2 dicembre 2018. “Il teatro siamo noi” ritorna al Teatro Ballarin di Lendinara con l’attività autunnale. Il progetto che porta a teatro i bambini, i ragazzi, le scuole e le famiglie, ora raggiunge la sua completa realizzazione, dal momento che il valore di innovazione culturale del progetto è testimoniato dal prestigioso riconoscimento attribuito dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, che lo ha selezionato tra 134 proposte nell'ambito del bando CulturalMente. Grazie al sostegno della Fondazione, ed alla collaborazione con il Comune di Lendinara, l’associazione culturale teatrale La Tartaruga e il Comitato del Teatro comunale Ballarin, sono riusciti a compiere un ulteriore passo verso la mission che si sono prefissati: diffondere e alimentare la passione per il teatro tra i giovanissimi.
Il progetto che si articola in diversi momenti nell’arco di un anno, la durata del progetto Culturalmente 2017, è in partenza con la sezione “Il teatro Ballarin con le famiglie”.

All’incontro di presentazione pubblica della seconda parte del progetto Il Teatro siamo noi ha partecipato Luigi Viaro, il sindaco di Lendinara, Willy Pagani, consigliere di amministrazione della Fondazione Cassa di risparmio di Padova e Rovigo: Cristiano Corazzari, assessore regionale alla cultura, Irene Lissandrin, presidente del comitato del Teatro Ballarin, nonché direttore artistico de Il teatro siamo noi e Liviana Furegato, presidente dell’associazione La Tartaruga.


L’anteprima della rassegna sarà aperta alle scuole di Lendinara il 28 settembre con Blackout, uno spettacolo creato appositamente per la rassegna dalla compagnia Pizzardo&Zanforlin. Si può sopravvivere senza tecnologia? La pièce degli autori di Rovigo dimostrerà che sì, anche i nativi digitali se costretti dalle situazioni riescono a vivere, scoprendo parecchie cose di sé e degli altri, senza cellulari, giochi elettronici e video.
Poi ci saranno tre appuntamenti per le famiglie, ai quali saranno invitati anche i gruppi scolastici e gruppi delle biblioteche di tutto il Polesine, la domenica pomeriggio alle 16.
Il 7 ottobre la spassosa e originale compagnia Stivalaccio Teatro porta la fiaba per eccellenza sul palcoscenico del Ballarin. La bella e la bestia. La fiaba delle fiabe, lei meravigliosa e lui un mostro. Le fiabe sono la scuola delle emozioni per i bambini. Ecco che Stivalaccio affronta il tema della paura dei diverso, dell’orrido, nello stesso tempo attraente. Il tutto con musica dal vivo in scena del trio Friedricht Micio.
Il 14 ottobre è Tib Teatro Belluno a portare in scena un capolavoro per ragazzi: Ulisse. La storia del mito, dell’eroe degli eroi, che attraversi i tempi e la fantasia. Tratta dall’Odissea, con canzoni e danze originali greche, nel raccontare le gesta di Ulisse rivela un attualissimo messaggio di pace.
Il 28 ottobre è Girotondo nel bosco, una produzione de La Piccionaia Vicenza, centro di produzione teatrale riconosciuta dal ministero per i Beni e le attività Culturali, che trasporta a dimensione bambino il sentire degli animali, le cui trasformazioni diventano l’occasione per insegnare che “diventare grandi” è inevitabile, accade ed è divertente. Le citazioni di Piccionaia sono colte: Mauro Corona, Dino Buzzati, Rigoni Stern. La regia di Carlo Pressotto e la danzatrice Valentina dal Mas impreziosiscono tutta l’opera.
Due gli appuntamenti in biblioteca con “Fiabe in biblioteca”. Il primo, il 25 novembre alle 16, per dare voce e coinvolgere anche i piccolissimi da 1 a 5 anni ci sarà Ketti Grunchi, direttore della scuola di formazione permanente de La Piccionaia, anche specializzata nel fare teatro-gioco con i bambini.
Il secondo del 2 dicembre offre già l’atmosfera del Natale “È ancora Bianco Natale”. Un Natale tutto bianco da scriverci sopra la propria storia. Un esempio di teatro totale che coinvolge al termine i giovani spettatori. Un lavoro a sei mani per tre compagnie teatrali diverse. Tam Teatro, Pantakin e Theama teatro.
A chiudere “Il teatro siamo noi” a settembre 2019, nella serata del Gran finale si trarranno i bilanci su quanto si è appreso di teatro da “Il teatro siamo noi”. La poetica, la dialettica, il fascino di tutto ciò che può fare, essere e dare il teatro verrà stigmatizzata da Marcello Chierenza, il regista - artista, nello spettacolo ABC del Teatro, ovvero Attraverso lo specchio. Una produzione di Pantakin da Venezia.

Da ottobre a settembre, trasversalmente a tutte le sezioni de “Il teatro siamo noi”, compresa quella primaverile de “Il teatro Ballarin con le scuole”, sarà attivo il concorso “Il teatro siamo noi”. Concorso per bambini, ragazzi, scuole e studenti di ogni ordine e grado che saranno invitati a tradurre in disegno, arti applicate diverse, foto, video multimediali, cosa significa per loro il teatro, che cosa la rassegna “Il teatro siamo noi”, attraverso gli spettacoli proposti, ha suscitato nei piccoli e giovani spettatori partecipanti al concorso. I vincitori, singoli e di gruppo, saranno premiati nella serata del Gran finale Il teatro siamo noi del 21 settembre 2019.
21 settembre 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Baccaglini VW locator

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento