TEATRO COMUNALE LENDINARA (ROVIGO) Presentata la stagione di prosa. Otto spettacoli più tre extra abbonamento. Botteghino aperto in teatro per le nuove sottoscrizioni dal 13 ottobre

L’umanità ha bisogno di ridere e il Ballarin è il posto giusto 

Luigi Viaro, Irene Lissandrin, Cristiano Corazzari, Pierluca Donin
Tullio Solenghi e Massimo Lopez
Luigi Viaro, Liviana Furegato, Cristiano Corazzari, Pierluca Donin
The black blues brothers
Cristiano Corazzari
Isa Danieli e Giuliana De Sio
Il cartellone 2018-19
Alessandro Haber e Lucrezia Lante della Rovere ne Il padre
Adria Hashtag Music Festival

Le nuove sottoscrizioni al botteghino del teatro Ballarin dal 13 ottobre. I singoli biglietti in vendita dal 2 novembre, Una stagione di grande forza ed innovazione. Ci saranno spettacoli con Alessandro Haber, Giuliana De Sio, Tullio Splenghi e Massimo Lopez solo per citare i più famosi



LENDINARA (RO) - Gli straordinari numeri di crescita degli ultimi anni hanno portato il teatro comunale Ballarin a presentare una delle stagioni più interessanti del territorio. Prosa, danza, circoteatro. “Una nuova visione del teatro - spiega Pierluca Donin, direttore di Arteven, agenzia del circuito teatrale pubblico di cui è socio il Comune di Lendinara  - il teatro sta vincendo una partita importante, l’umanità ha bisogno di ridere e di trovarsi insieme, e scopre che a teatro lo può fare”.Il teatro ė patrimonio della città - introduce il sindaco Luigi Viaro - abbiamo ritoccato gli importi dei biglietti in modo più equo per tutti coloro che accedono al nostro teatro. Tutto è perfettibile, ci stiamo impegnando per questo”.”Per me è doveroso essere presente a Lendinara perché non ė detto che altri comuni riescano a fare ciò che fa questo, per cui è d’esempio. Nel panorama che vede mancare i punti di riferimento, i momenti culturali di una comunità diventano importanti” spiega Cristiano Corazzari, assessore regionale.

Si tratta di una stagione che conta undici proposte: in quattro si ride, in tre si rimane a bocca aperta tra danze ed acrobazie, tre sono vero teatro di prosa, infine il concerto musicale di Capodanno in perfetto stile viennese. “Scorrendo il calendario si capisce che abbiamo voluto fortemente creare una agenda che individua nel sabato sera il giorno da riservare al teatro, la scelta va di pari passo con la domenica pomeriggio dedicata all’appuntamento del teatroragazzi” spiega Irene Lissandrin, presidente del Comitato del teatro Ballarin, che ha appena visto partire la rassegna Il teatro siamo noi (LEGGI ARTICOLO). Solo due appuntamenti non sono di sabato, il Balletto di Siena e Haber, oltre al primo gennaio.

A scorrere il cartellone è Donin. Intanto l’anteprima, extra abbonamento, di Pippo Franco, “non ci resta che ridere” acuta e tragicomica riflessione sul vivere di oggi, il 20 ottobre.

Il 17 novembre Isa Danieli e Giuliana De Sio in Le signorine, come vedono il mondo le zitelle, una commedia esilarante con l’icona del teatro partenopeo.

Il 1 dicembre una proposta amatoriale di qualità: in dialetto veneto, Amore polenta e bacalà. “È viva l’attenzione del teatro a mantenere in uso il veneto, vera e propria lingua che rischia di non essere più compresa dalle nuove generazioni” spiega Donin.

La danza di una importante compagnia, Balletto di Siena, che porta al Ballarin Notre Dame de Paris, un bellissimo classico, giovedi 20 dicembre. Il 17 gennaio lo spettacolo degli spettacoli, il tutto esaurito garantito: Massimo Lopez e Tullio Solenghi show, i due simpatici attori ripercorrono i loro pezzi forte di tutta la carriera, record di incassi italiano. Arriva il divertimento della commedia dell’arte dell’emergente compagnia Stivalaccio Teatro il 2 febbraio con Il malato immaginario tratto da Molière. “Si ride tanto il 2 perché il 20 febbraio, Il padre, non è divertente, ma ė un’opera d’arte meravigliosa” spiega Donin. Protagonisti Alessandro Haber e Lucrezia Lante della Rovere. “Assolutamente da non perdere la proposta teatrale che ti catapulta nel mondo dell’Alzheimer con una delicatezza straordinaria”. Il 16 marzo ancor teatro veneto con La partieta proposto da La barcaccia. Fino ai fuochi d’artificio dei The black blues brothers che il 30 marzo chiudono la stagione, uno spettacolo multidisciplinare con danza, musica, acrobazie, e sound. 

Nel mezzo la proposta di Capodanno dell’orchestra regionale filarmonica veneta e il 10 febbraio lo spettacolo per bambini e famiglie de Le cirque fantastiche di Theama teatro, con clown, giocolieri e l’arte dei sogni. 

Abbonamenti dal 13 ottobre che saranno sottoscritti nella biglietteria del teatro Ballarin di via Conti 4. Prevendita dei biglietti dei singoli spettacoli dal 2 novembre. Il mercoledì, venerdì e domenica dalle 15 alle 18. Il sabato dalle 9.30 alle 12.30. Tante le opzioni sottoscrivili in biglietteria dalle agevolazioni alle riduzioni, dagli abbonamenti ridotti ai mini abbonamenti. Per conoscere i prezzi chiedere in biglietteria o guardare sul sito www.teatrocomunaleballarin.it

 

4 ottobre 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

ebook baseball

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento