MUSICA BADIA POLESINE (ROVIGO) Mercoledì 31 ottobre si è tenuta l’XII tournèe dei vincitori del concorso moscovita “Accendi una stella”, grazie a Rotary club 

Giovani talenti russi, l’amicizia continua sulle note della grande musica

DOMINA fuori tutto
Quattro giovani talenti russi sono saliti sul palco del teatro Balzan di Badia Polesine interpretando brani di Rimskij-Korsakov, Skriabin, Glinka, Schubert, Liszt, Chopin ed altri

BADIA POLESINE (RO) - Mercoledì 31 ottobre, al teatro Eugenio Balzan, si è rinnovato l’appuntamento musicale ultradecennale di respiro internazionale che vede esibirsi in tournée alcuni giovani musicisti russi di sicuro avvenire, per il secondo anno grazie al Rotary accompagnati nella tappa badiese da altre giovani preomesse locali.  

L’evento, organizzato con l'associazione “Amici della Russia” di Padova, col il patrocinio del Comune di Badia e la decisiva sponsorizzazione dei Rotary club polesani, ha avuto il suo tradizionale prologo nella sala consigliare del Comune, dove l’assessore alla cultura Valeria Targa ed il presidente del consiglio comunale Alessandro Leopardi hanno fatto gli onori di casa in vece del sindaco impegnato all’estero. 

In questa bella sala (decorata a tempera del pittore badiese Amedeo Bianchi nel 1909) i quattro presidenti rotariani: Giovanni Fortuna del Rotary Badia-Altopolesine, Maria Chiara Paparella del club Porto Viro Delta del Po, Livio Penzo del club adriese e Marco Avezzù del Rotary Rovigo accompagnati dall'assistente governatore per il Distretto 2060 Franco Gobbi, hanno dato il benvenuto agli ospiti nella cornice dei rispettivi labari. L’interprete Nadine Lindfors è intervenuta ricordando il compianto past president del club moscovita Igor Ya. 

Libin, matematico e fisico nucleare, che per molti anni accompagnò i giovani nelle tournee divenendo un riferimento per tutti mentre il presidente dell’associazione Amici della Russia di Padova Maurizio Marcassa ha avuto parole di elogio per l’accoglienza calorosa che da sempre accompagna questa celebrazione culturale. Alle 21 la serata è proseguita nel Teatro Eugenio Balzan, dove i talentuosi giovani musicisti si sono finalmente esibiti. Alessia Bruno del conservatorio Francesco Venezze di Rovigo al violoncello, accompagnata al pianoforte da Davide Furlanetto, ha aperto il concerto seguita dalla giovanissima Giulia Voltolina del conservatorio Antonio Buzzolla di Adria al pianoforte. 

Subito dopo Ivan Smirnov violinista, 17 anni, Ivan Eremin trombettista, 26 anni, Alexandr Kliucko pianista 17 anni, Dimitri Kalasnikov pianista, 23 anni tutti vincitori del concorso moscovita "Accendi una stella" e tutti con un nutritissimo curriculum musicale nonostante la giovane età, si sono esibiti interpretando egregiamente brani di Rimskij-Korsakov, Skriabin, Glinka, Schubert, Liszt, Chopin ed altri. Particolarmente applaudito dal pubblico il pluripremiato pianista Dimitri Kalasnikov che ha dato prova di un mirabile virtuosismo. 
Per i saluti finali è intervenuta sul palco la professoressa Natalya Lysova, Past President del Rotary Club di Mosca “Renaissance”.

Gli organizzatori, gli ospiti ed i rotariani, hanno concluso la serata con una simpatica conviviale “all’emporio Borsari”.

Ugo Mariano Brasioli
2 novembre 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

La volanda cena di natale

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento