NUOTO Gli atleti dell’Adria team nello stadio Riccione per vedere dal vivo i campioni professionisti. 

Una giornata speciale

DOMINA fuori tutto

Adria team Inn.Nova ha voluto toccare con mano il mondo agonistico professionale e usciti da scuola si sono messi in marcia verso Riccione con tante emozioni in tasca. Una giornata speciale con Marco Orsi


RICCIONE - Sabato 1 dicembre nella piscina comunale stadio del Nuoto di Riccione si è svolta la seconda e ultima giornata di gare per incoronare il campione nazionale di ogni specialità per la stagione in corso in vasca da 25mt.

Manifestazione che tra l’altro, anticipa quest’anno i mondiali di nuoto che si disputeranno dall’11 al 16 dicembre in Cina. Un gruppo ristretto di amici, atleti e compagni della piscina comunale di Adria team Inn.Nova ha voluto toccare con mano il mondo agonistico professionale e usciti da scuola si sono messi in marcia verso Riccione con tante emozioni in tasca.

Lo stadio del nuoto non è nuovo a questi atleti ma viverlo da spettatori potendo ammirare i propri idoli è qualcosa di speciale.

Questi giovani atleti hanno potuto vivere nei loro idoli, tutte le proprie ansie, timori, paure che anticipano ogni prestazione.

Hanno potuto appurare che il nuoto ad alti livelli non è per nulla diverso dalle realtà che vivono nella loro piccola società, e vedere la semplice disponibilità adottata da tutti i loro idoli prestandosi a ogni occasione a foto, autografi e brevi interviste non è un obbiettivo irraggiungibile. Presenti a questa gita fuori porta sono stati: Emma e Sara Casetto, Thomas Ferrari, Nicoló Pellizzari, Michele Vegro. 

“Esperienza esaltante, da rifare sicuramente come squadra, con il nostro coach, per me, vedere i miei idoli, gli esempi da imitare - il commento entusiasta di Emma Casetto - i colossi del nuoto italiano e mondiale gareggiare a pochi metri di distanza e poi mettersi a nostra disposizione per le foto e gli autografi dimostrando di essere persone semplici e normali e’ apparsa davvero una situazione surreale… Non dimenticherò mai Marco Orsi, l’uomo ancor più dell’atleta, un ragazzo speciale dal cuore grande, uno di noi con cui poter scambiare quattro chiacchiere senza sentire nessuna distanza abissale che ci divida. Una giornata che mi ha fatto capire quanto lo sport unisca le persone anche se a livelli diversi”. 

 

 

3 dicembre 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Strenne in Piazza Natale 2018

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento