IL CASO ROVIGO Gli episodi dal Polesine si estendono a Villafranca e Genova. Li segnala l’avvocato Carlo Barotti. L’informazione aiuta ad evitare di cadere nella trappola 

Postamat usati per truffare: “Poste italiane faccia più comunicazione sul tema"

Strenne in Piazza Natale 2018

Altra “vittima” della truffe online con il postamat, mentre due signore di Villafranca e Genova invece l’hanno scampata, hanno contattato l’avvocato Carlo Barotti del Foro di Rovigo che invita Poste Italiane ad una informazione corretta



ROVIGO - Le truffe online si evolvono sempre di più ed i casi polesani (LEGGI ARTICOLO) ne stanno evitando diverse in tutta Italia. 

Diversi i truffati che hanno contattato l’avvocato Carlo Barotti del Foro di Rovigo il quale spiega come nei giorni scorsi sia stato chiamato da una signora di Villafranca e da una di Genova “che hanno evitato di essere truffate perché hanno letto gli articoli su RovigoOggi.it”. 

La modalità di questa truffa sta che l’ipotetico acquirente che vuole acquistare il bene propone come pagamento un vaglia postale on line. Una volta pattuito il prezzo chi vende si reca nell’ufficio postale, ma l’operazione è possibile solo attraverso il bancomat inserendo un codice fornito dall’acquirente. Una volta inserito i soldi invece di riceverli se li vede “sfilare” in un attimo.

Le due signore infatti si sono insospettite per la modalità di pagamento, ovvero il postamat anziché bonifico, “hanno fatto una ricerca in internet e trovando la notizia di altre truffe in Polesine con le stesse modalità hanno abbandonato l'affare”. 

Se queste due signore hanno evitato il peggio, l’avvocato invece informa che ha ricevuto anche un’altra telefonata di una persona truffata che anziché pagare 300 euro, gli hanno prelevato 4000 mila euro. 

“Sarebbe sufficiente una informazione di Poste Italiane per evitare il reiterarsi delle truffe. - afferma l’avvocato - Un adesivo sullo sportello postamat per avvertire che per incassare un vaglia on line non bisogna digitare alcunché, ma è necessario recarsi all'interno dell'ufficio e parlare ad un impiegato”. 

6 dicembre 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Baccaglini VW locator

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento